ESTATE ROMANA
ESTATE ROMANA
1° gennaio apertura straordinaria dei musei e degli spazi espositivi di Roma Capitale

1° gennaio apertura straordinaria dei musei e degli spazi espositivi di Roma Capitale

In occasione di RomaCapodarte 2022 musei, spazi espositivi, attività e incontri gratuiti per tutti


I musei civici sono eccezionalmente aperti e gratuiti dalle 14 alle 20 del 1° gennaio 2022 (ultimo ingresso ore 19), ad esclusione della Serra Moresca che chiude alle ore 17 (ultimo ingresso ore 16). Inoltre accolgono per Capodarte incontri gratuiti in compagnia di personalità del mondo dell’arte e della cultura con prenotazione obbligatoria e una serie di visite guidate a cura della Sovrintendenza capitolina ai Beni Culturali, le visiste guidate nei musei sono a ingresso libero fino a esaurimento posti.

Tutte le mostre presenti nei musei civici sono gratuite a eccezione di Klimt. La secessione e l’Italia al Museo di Roma e I Marmi Torlonia. Collezionare capolavori nello spazio espositivo di Villa Caffarelli ai Musei Capitolini.

Al Palazzo delle Esposizioni sono visitabili gratuitamente dalle 16 alle 22.30 (ultimo ingresso ore 21.30) le mostre Tre stazioni per arte e scienza (La scienza di Roma. Passato, presente e futuro di una città,  Ti con zero e Incertezza. Interpretare il presente, prevedere il futuro), un progetto dedicato al rapporto tra arte, scienza e società dal punto di vista storico, artistico e della ricerca scientifica contemporanea, e Toccare la bellezza. Maria Montessori Bruno Munari, per conoscere meglio due tra i più illustri protagonisti della cultura italiana contemporanea. In programma diversi incontri e laboratori, rivolti anche ai più piccoli, si parte alle 16.30 con l’incontro con Fabrizio Rufo, curatore della mostra La scienza di Roma. Passato, presente e futuro di una città, dedicata ai grandi scienziati che hanno attraversato la Capitale, mentre alle 16.30 e alle 18 Ora tocca a me, laboratorio e visita animata alla mostra Toccare la bellezza. Maria Montessori, Bruno Munari per bambine e bambini da 5 anni. A chiudere gli appuntamenti alle 18 l’incontro con il geologo e conduttore televisivo Mario Tozzi.

Al Mattatoio è visitabile gratuitamente dalle 16 alle 20, Conosco un labirinto che è una linea retta, sviluppato dall’artista Dora García e curato da Angel Moya Garcia, il progetto espositivo indaga l’impatto della lingua, della letteratura, della traduzione e dell’inconscio nelle costruzioni sociali.

Al MACRO dalle 16 alle 22, con ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura, proseguono le mostre gratuite Fore-edge Painting, con Tauba Auerbach, Kerstin Brätsch, Cansu Çakar, Enzo Cucchi, Camille Henrot, Victor Man, Andrea Salvino e Andro Wekua; You can have my brain di Anna-Sophie Berger e Teak Ramos; The Extra Geography di Sublime Frequencies; Autoritratto come Salvo, che include anche opere di Jonathan Monk, Nicolas Party, Nicola Pecoraro e Ramona Ponzini; Win A New Car di VIER5; Chi ha paura di Patrizia Vicinelli, dedicata alla poetessa bolognese Patrizia Vicinelli. Nell’ambito di RomaCapodarte il MACRO propone al pubblico Meet the Artist, la proiezione no stop, dalle 16 alle 22, delle interviste agli artisti protagonisti della programmazione del museo e alle 17 una visita guidata per adulti e animata per bambini, dal titolo Macro in famiglia, per esplorare in maniera attiva gli spazi e le architetture del Macro. Alle ore 18 è Carlo Antonelli, giornalista, direttore artistico, autore e produttore, a offrire al pubblico una visita irregolare, condividendo una sua personale lettura dei contenuti che animano le diverse sezioni-rubriche del museo.

Due le mostre in corso, gratuite il 1° e 2 gennaio, all’Auditorium Parco della Musica: Adrian Tranquilli an unguarded moment, un percorso inedito fatto di installazioni ambientali di forte impatto visivo per mettere in risalto l’importante ruolo che la musica gioca nella produzione dell’artista romano, visitabile dalle 14.30 alle 20.30 del 1° gennaio e dalle 12 alle 21 del 2 gennaio, e Paolo Ketoff. “Il liutaio elettronico”, curata dal CRM, una retrospettiva delle straordinarie invenzioni tecnologiche legate al lavoro di Paolo Ketoff, visitabile il 1° e 2 gennaio dalle 11 alle 21. Inoltre, nell’ambito di Capodarte, il 1° gennaio alle 17.30 Michele Dall’Ongaro e Michelangelo Lupone dialogano su Ketoff, figura poliedrica dell’avanguardia musicale tra gli anni Sessanta e Settanta.

Il programma può subire variazioni

Gli eventi si svolgeranno in sicurezza nel rispetto della vigente normativa sulle misure di contrasto e contenimento del Covid-19.