ESTATE ROMANA
ESTATE ROMANA
aMICi – Il tempo e il rito. La clessidra ad acqua egizia
GRATUITO

aMICi - Il tempo e il rito. La clessidra ad acqua egizia

Un incontro dedicato ai possessori della MIC card a cura di Anna Maria Rossetti

Nell'ambito di Appuntamenti a cura della Sovrintendenza Capitolina


Informazioni

Un celebre reperto archeologico, testimonianza eccezionale degli strumenti di misurazione del tempo nell’Antichità. Una clessidra ad acqua proveniente da un tempio dell’Egitto tolemaico. Portata a Roma, fu deposta nel tempio di Iside e Serapide in Campo Marzio.

La clessidra ad acqua egizia conservata presso il Museo Barracco costituisce un documento eccezionale per la storia della strumentazione che l’Antichità – e segnatamente l’antico Egitto -, produssero per misurare il tempo. Stato di conservazione e livello di integrità consentono di comprenderne in larga misura il funzionamento e l’elaborazione teorica che lo concepì. Non meno eccezionale sono la decorazione figurata e il complesso di iscrizioni che percorrono interamente la superfice esterna, elementi anch’essi decisivi, per poter inserire questo strumento nel suo contesto originario, quello del sacro. Un ambito rituale e sacrale, che, nonostante la asportazione dalla sede originaria da parte dei conquistatori romani, nonostante la nuova funzione cui fu destinata la clessidra, fu perpetuato nella natura della nuova sede romana, il tempio delle divinità Iside e Serapide nel Campo Marzio.

Il programma potrebbe subire variazioni

...Leggi tuttoLeggi meno...