Estate Romana
Estate Romana
Appuntamenti del 9 settembre

Appuntamenti del 9 settembre

In prima nazionale lo spettacolo dei Motus e del performer Jaha Koo. In programma anche presentazione di libri, performance e dj set

Nell'ambito di Short Theatre 2021

09.09.2021 La Pelanda - Mattatoio e Teatro India

Informazioni

Ore 18:00
Sara Leghissa | WILL YOU MARRY ME?, Artist’s Book
Presentazionione del libro di Sara Leghissa e Marzia Dalfini con Sara Leghissa, Serena Olcuire, Valerio Mannucci e i/le partecipanti al laboratorio STELLE POLARI.
Sara Leghissa è un’artista e ricercatrice indipendente. La sua pratica performativa ha luogo nello spazio pubblico, si serve di ciò che è disponibile nella realtà. Il suo interesse è trasformare i contesti, mettere in connessione le comunità, esplorare le dinamiche del vivere e del fare insieme. Cura il laboratorio STELLE POLARI e invita un gruppo di ragazze/i del territorio di Ostia a condurre un’esperienza sulle implicazioni del “gesto illegale”, sui margini tra legittimo e legale temi del suo progetto artistico WILL YOU MARRY ME? diventato oggi un libro d’artista pubblicato da NERO Editions.
Gratuito con prenotazione obbligatoria

ore 19:00 e 22:15
Giuseppe Vincent Giampino | ff_fortissimo
La ricerca del performer esplora la perdita della centralità prospettica del soggetto post-umano attraverso la definizione di un linguaggio di “povertà coreografica”. Nella performance ff_fortissimo, due corpi, in ascolto reciproco, si scrivono nello spazio in vibrazione con la musica elettronica di Lady Maru.
Biglietti

Dalle ore 20:30
Fanfulla 5/a: Semoroz / Souharce, PierPanico, GLM & Bob Junior, Marietta |
Too Many Creeps
Live e dj set
Fanfulla 5/a cura una serata che si ripromette di toccare tutte le frequenze, tutte le sfumature: dai dispositivi elettronici e i suoni macchinici dell’improvvisazione live del duo svizzero Semoroz / Souharce, alle chitarre e i synth un po’ adolescenziali, un po’ malinconici di Marietta, per poi rallentare, approdando ai suoni morbidi di PierPanico e alle bizzarre selezioni italo-francesi di GLM & Bob Junior.
Biglietti

Ore 20:00
Jaha Koo/ CAMPO | The history of the Korean Western Theatre – Prima nazionale
Jaha Koo è un performer e compositore sud-coreano di base a Ghent. La sua pratica artistica multidisciplinare intreccia creazioni musicali, video, testi e installazioni da lui realizzate. Performance e spettacoli tessono insieme politica, storia e racconto autobiografico. Lo spettacolo è l’ultimo atto del trittico che solleva interrogativi sulla tradizione, l’autocensura e le forme insinuanti delle falsificazioni storiche.
Caustica performance di teatro documentario, The History of Korean Western Theatre connette, in una scrittura sottile, storia personale, fatti politici e analisi sociologica. Con in mente la nuova generazione di sudcoreane/i, concentrandosi decisamente sul futuro, Koo costruisce un universo che tenta di rompere con la tradizione e le censure imposte dallo strapotere del canone occidentale.
Biglietti

Ore 20:00 Teatro India
Motus | Tutto brucia –
Prima nazionale
Una riscrittura delle Troiane di Euripide – attraverso le parole di Jean-Paul Sartre, Judith Butler, Ernesto De Martino, Edoardo Viveiros de Castro, NoViolet Bulawayo, Donna Haraway – che aggiunge un tassello nello scavo, compiuto dalla compagnia, delle figure del tragico. Le Troiane inizia con una fine. Il conflitto è alle spalle, Ilio è già stata distrutta. Ciò che resta, tra le rovine, sono gli spettri del passato che ancora agitano il presente. Il futuro è incerto, e pericoloso – eppure, ancora tutto da immaginare. La pandemia, il disastro climatico, le migrazioni: questo tempo dell’Antropocene ha la forma di un campo di tende dove le prigioniere aspettano di essere fatte schiave.
Biglietti

Ore 21:15
Muna Mussie | Curva cieca
L’identità – doppia per provenienza e adozione – è l’elemento portante della ricerca dell’artista bolognese di origini eritree. Fulcro della performance è la scoperta della lingua materna di Muna Mussie, nella forma di un dialogo con Filmon Yemane, ragazzo eritreo, non vedente dall’età di dodici anni. Parole, segni e fluttuazioni di senso si compongono intorno alla voce di Filmon, pista sonora per l’ascolto di lezioni di lingua tigrina con l’ausilio di immagini provenienti da un vecchio abbecedario.
Biglietti

Per tutta la durata del festival è possibile vedere negli spazi urbani della città il progetto di Kinkaleri URLO_Roma circa 300 manifesti raffiguranti soggetti urlanti. Un atto semplice, raccolto nelle strade della città, senza retorica e senza stile è cristallizzato nell’immobilità di uno scatto fotografico. Un segnale di richiamo durante le giornate di Short Theatre 2021.
Negli spazi della Pelanda anche i progetti di arte pubblica RECLAIM Your Future di CHEAP Street poster arte SO IT IS _Roma di Silvia Calderoni, Ilenia Caleo, Lola Kola.

Il programma potrebbe subire variazioni

 

...Leggi tuttoLeggi meno...

Nell'ambito di

Short Theatre 2021

Short Theatre 2021

XVI edizione del festival internazionale dedicato alla creazione contemporanea e alle performing arts. Tra gli spazi coinvolti il We Gil, La Pelanda – Mattatoio, il Teatro di Roma e altri spazi urbani

03.09.2021 ─
13.09.2021
Varie sedi