EUREKA
canecapovolto, Wu Ming 2
GRATUITO

canecapovolto, Wu Ming 2

Terzo appuntamento della rassegna a cura di Flavia Dalila D'Amico che mette a fuoco i rapporti tra video, film e attivismo nei decenni ’60, ‘70 e 2000

Nell'ambito di Immagini dissidenti


Informazioni

canecapovolto
Abbiamo un problema, 2012
82’ 17”, col., son., video digitale, courtesy l’artista

Soggetto: Canecapovolto
Regia: Canecapovolto
Produzione: Navarra Editore

l’Omofobia è una paura antropologica oppure una produzione culturale? Abbiamo un problema è un video che esplora la percezione dell’omosessualità in relazione a questioni politiche, sociali e religiose. Senza essere un lavoro a tesi, le interviste su cui è basato lasciano affiorare pensieri e posizioni complesse e controverse. Né documentario, né strumento consolatorio sulla condizione omosessuale, con un dispositivo narrativo volutamente leggero e attraverso un linguaggio sperimentale, in certi casi forse “disturbante”, arriva dritto alle radici del pregiudizio: una paura atavica prima che culturale, e rappresenta un contributo inedito per una lotta, sempre più urgente, per i diritti civili di tutti.

Wu Ming 2
51
, 2015
11’ 22”, b/n, son., super 8, courtesy Home Movies, Archivio Nazionale del Film di Famiglia

Soggetto: Wu Ming 2
Sceneggiatura: Wu Ming 2
Regia: Wu Ming 2
Produzione: Kiné e Home Movies – Archivio Nazionale del Film di Famiglia

Episodio integrale tratto da FORMATO RIDOTTO – libere riscritture del cinema amatoriale. Dalla pellicola del cineamatore Angelo Marzadori sul festival nazionale dell’Unità del 1951 è nata una piccola riflessione sulla cultura del Pci. A Bologna esiste da una decina d’anni un archivio molto particolare, che raccoglie, cataloga e digitalizza i vecchi film di famiglia, le pellicole amatoriali, le bobine in 8mm dimenticate nelle soffitte degli italiani. È gestito dall’associazione Home Movies, che si prende cura di questo patrimonio e organizza numerosissime iniziative per mostrarlo al pubblico e renderlo accessibile. Nel 2015 Home Movies propone a cinque autori italiani (Cavazzoni, Clementi, Brizzi, Cornia e WM2) di lavorare su alcune pellicole, selezionate in base a “elementi tipici” della regione Emilia-Romagna: la riviera adriatica, l’Appennino, il comunismo, le strade e il calcio. Ognuno dei cinque autori ha scelto un tema, per poi sviluppare un testo, da leggere in voce off sul montaggio delle immagini, per un totale di dodici minuti circa.

Il programma potrebbe subire variazioni

...Leggi tuttoLeggi meno...