ESTATE ROMANA
ESTATE ROMANA
Confini
GRATUITO

Confini

Ospiti della serata Guadalupe Nettel, Arturo Pérez-Reverte, Valeria Parrella e Nicolas Dauplé. A seguire performance artistica di Alessandro Sciarroni, musica di Rodrigo D’Erasmo

Nell'ambito di LETTERATURE - Festival Internazionale di Roma

19.07.2022 ORE 21:00 Stadio Palatino
Stadio Palatino, Via di San Gregorio, Roma, RM, Italia

Informazioni

Cinque cartoline del nostro tempo
Guadalupe Nettel

Guadalupe Nettel è nata a Città del Messico nel 1973. Ha conseguito un dottorato di ricerca in Scienze linguistiche presso l’EHESS di Parigi. Ha collaborato, tra le altre, con riviste e testate come Granta, The White Review, El País, The New York Times, Il Corriere della Sera, La Repubblica, La Stampa. È direttrice della Rivista dell’Università del Messico dell’Università nazionale autonoma del Messico (UNAM). Nella sua carriera ha ricevuto diversi riconoscimenti tra i quali il premio franco-messicano Antonin Artaud (2008), il premio tedesco Anna Seghers (2009), il Premio de narrativa breve Ribera del Duero (2013) per la raccolta di racconti Bestiario sentimentale, il Premio Herralde de Novela (2014) e il Premio Cálamo per La figlia unica (2020). Con La Nuova Frontiera ha pubblicato Bestiario sentimentale, Petali, La figlia unica e Il corpo in cui sono nata.

Irène Némirovsky. Una scrittrice nel pieno delle tempeste
Nicolas Dauplé

Rosaria
Valeria Parrella

Valeria Parrella vive a Napoli, dove si è laureata in Lettere Classiche. È autrice di romanzi, racconti, sceneggiature e opere teatrali. Tra questi, ricordiamo: Mosca più balena (minimum fax, 2003; Premio Campiello Opera Prima), Per grazia ricevuta (minimum fax, 2005; finalista nella cinquina del premio Strega e premio Renato Fucini), Lo spazio bianco (Einaudi 2008, 2010 e 2018), da cui Francesca Comencini ha tratto l’omonimo film, e Almarina (Einaudi, 2019; finalista nella cinquina del premio Strega). Da anni collabora con «Grazia» e «La Repubblica».

Il ritorno a Itaca
Arturo Pérez-Reverte

Arturo Pérez-Reverte è nato a Cartagena, in Spagna, nel 1951. Per vent’anni reporter di guerra, è tra i più noti autori iberici, tradotto in quaranta lingue, e dal 2003 è membro della Reale Accademia di Spagna. Il club Dumas, La carta sferica, la serie Le avventure del Capitano Alatriste sono solo alcuni dei suoi titoli più celebri. Tra i suoi romanzi, tutti pubblicati da Rizzoli, L’ultima carta è la morte (2018), I cani di strada non ballano (2019), Sabotaggio (2020), Sidi (2021), L’italiano (2022).

Orlando’s version
Alessandro Sciarroni
musica live: Rodrigo D’Erasmo (Afterhours)

invenzione: Alessandro Sciarroni con cinque performer in alternanza: Maria Cargnelli, Francesco Saverio Cavaliere, Lucrezia Gabrieli, Sofia Magnani Roberta Racis / musica Aurora Bauzà e Pere Jou (Telemann Rec.) / assistenza, training, consulenza coreografica e drammaturgica Elena Giannotti /abiti Ettore Lombardi / casting Damien Modolo / direzione tecnica Valeria Foti

Alessandro Sciarroni è un artista italiano attivo nell’ambito delle Performing Arts con alle spalle diversi anni di formazione nel campo delle arti visive e di ricerca teatrale. I suoi lavori vengono presentati in festival di danza e teatro contemporanei, musei e gallerie d’arte, così come in spazi non convenzionali rispetto ai tradizionali luoghi di fruizione e prevedono il coinvolgimento di professionisti provenienti da diverse discipline. Tra i vari riconoscimenti, gli viene assegnato nel 2019 il Leone d’Oro alla carriera per la Danza.

Il programma potrebbe subire variazioni

...Leggi tuttoLeggi meno...