Estate Romana
Estate Romana
Duals

Duals

Concerto di percussione e pianoforte del duo Simone Beneventi e Andrea Rebaudengo

12.07.2021 ORE 21:15 Goethe-Institut Rom
Via Savoia, 15

Informazioni

IVAN FEDELE Drive (2017) per vibrafono e pianoforte
GEORGE APERGHIS Quatre pièces fébriles (1995) per marimba e pianoforte
IVAN FEDELE Duals (2016) per pianoforte e percussioni

SIMONE BENEVENTI percussioni
ANDREA REBAUDENGO pianoforte

Il pianoforte è uno strumento assai versatile e in fondo esso stesso percussione; la percussione è in sé un universo di possibilità, essa stessa – qualche volta – tastiera. L’invenzione su modi d’emissione e interazione può generare situazioni variamente s-concertanti – perciò è utile dare, con gli strumentari dei pezzi, un quadro dei rispettivi scenari sonori. In Duals figurano solo metalli, gamma folta ma usata col contagocce: strumenti sono destinati a uno dei cinque pezzi una e una sola volta. Il pianoforte è moltiplicato nelle sonorità: preparazione, suoni stoppati in cordiera, trilli come fasce, cluster glissati. Quatre pièces fébriles è un “tradizionale” duo pianoforte marimba. Senonché, un’accorta scrittura orienta alla loro fusione, diciamo, in “pianomarimba”. Il programma convoca sì un’ampia gamma di strumenti, ma coagulata in forti caratterizzazioni. Autori e opere danno un’immagine viva e non scontata della “specialità” di questo tipo di duo, e sono rappresentativi dell’invenzione compositiva tout-court tra Francia e Italia, in questi lustri. Se alle nazionalità uniamo le origini dei compositori, si disegna un bel poligono nel Mar Mediterraneo; forse l’eloquenza ed espansività delle loro musiche, così diverse fra loro, è frutto di quel sostrato comune.
(a cura di Roberto Fabbi, estratto dal booklet dell’omonimo album DUALS di Beneventi e Rebaudengo)

Il programma potrebbe subire variazioni

...Leggi tuttoLeggi meno...

Torna a...

Artescienza Forme traslate

Artescienza Forme traslate

Arte, creatività e musica: le ricerche artistiche attraverso le tecnologie inusuali

07.07.2021 ─
22.11.2021
Goethe-Institut Rom
Via Savoia, 15