ESTATE ROMANA
ESTATE ROMANA
FIGLI DI ABRAMO – Abrahams Barn

FIGLI DI ABRAMO - Abrahams Barn

Spettacolo di Svein Tindberg che racconta la storia dell’Ebraismo, del Cristianesimo e dell’Islam a partire dal capostipite comune, Abramo. Con Stefano Sabelli

Nell'ambito di Tor Bella Monaca Teatro Festival | Arena Estate

20.07.2022 ─
21.07.2022
Arena Teatro Tor Bella Monaca
Via Bruno Cirino

Informazioni

di Svein Tindberg
traduzione, adattamento e regia di Gianluca Iumiento
con Stefano Sabelli

Teatro del Loto di Teatrimolisani

Straordinario testo di Svein Tindberg attore e drammaturgo norvegese che, rivelatosi in Norvegia e in tutta la Scandinavia, grazie a quest’opera, ha conquistato per Abrahams Barn il Premio Hedda (con il Premio Ibsen, il più alto riconoscimento del Teatro scandinavo) e soprattutto un pubblico che ha superato nella sola Norvegia i 100.000 spettatori. Vero e proprio blockbuster del Teatro, negli anni il pubblico scandinavo è sempre più accorso alle repliche di questo piccolo grande miracolo di teatro di narrazione che ha cominciato la sua irresistibile ascesa dai teatri off di Oslo, fino ad arrivare ai più grandi ed importanti palcoscenici scandinavi. Spettatori entusiasti hanno trovato nel testo e nello spettacolo di Tindberg un’opera in grado di scavare con profondità e ironia nell’origine della Storia dell’Uomo, con una resa senza precedenti nel Teatro contemporaneo. In Abrahams barn, Svein Tindberg raccontandoci la storia dell’ebraismo, del cristianesimo e dell’islam, evidenzia soprattutto come tutti i fedeli di queste religioni, rivendichino Abramo come “il loro” capostipite. Perché, naturalmente, ognuna delle tre Fedi racconta questa comune origine come la vuole raccontare. Ognuno, in fondo, pro domo sua! Si deduce che, seppure l’origine comune sia inconfutabile, è soprattutto questa diversa narrazione ad aver esacerbato, nei secoli, la conflittualità tra i diversi figli di Abramo. Eppure la storia di ebrei, cristiani e musulmani è qualcosa di più grande e che va ben oltre quel conflitto originale. È anche e soprattutto la storia di una florida interazione culturale, intellettuale e spirituale, dove le tre religioni si sono, in realtà, reciprocamente arricchite, vivendo vicine l’una all’altra. Oggi più che mai, nell’opinione pubblica più evoluta, c’è un desiderio di riconciliazione, comprensione dei diversi stili di vita, come pure dei valori che accomunano le tre grandi fedi che prendono origine da Abramo. Tanti sono gli appelli alla convivenza pacifica, alla riconciliazione, alla maggiore conoscenza reciproca fra queste e altre grandi fedi che, tutte, hanno segnato il percorso dell’Umanità. Tanti sono gli appelli a ricercare, insieme, l’origine unica della vita e del pensiero evoluto della razza umana. E, con ciò, soprattutto a cercare i valori che difendono e uniscono le nostre comunità, più che quelli che dividono. In tal senso, Abrahams barn si è da subito rivelata un’opera teatrale innovativa e inclusiva, che questi temi e questi ragionamenti li ha saputi affrontare in modo mai banale, raccogliendoli ed elaborandoli con grande freschezza ed ironia.

Il programma potrebbe subire variazioni

...Leggi tuttoLeggi meno...