ESTATE ROMANA
ESTATE ROMANA
In memory of the olive trees

In memory of the olive trees

Restituzione del lavoro svolto durante la residenza artistica di Naya Binghi

Nell'ambito di Fuori programma 2022


Informazioni

Naya Binghi durante la residenza ha lavorato alla creazione di In memory of the olive trees, ispirata alla poesia “Las Morillas de Jaén” di Federico Garcia Lorca. Il lavoro prende spunto dalla stagione del raccolto, un momento di violenza nel territorio palestinese. Lo studio esplora diversi modi per mantenere la tensione tra il silenzio e il suono che proviene dagli stessi danzatori, cercando la libertà del corpo contro le esigenti compas del flamenco.  

Naya Binghi è un’artista di danza che combina flamenco e danza contemporanea. Naya ha vinto il premio “Outstanding Creator” e “Outstanding Performer” del programma 1|2|3 per coreografi emergenti al Suzanne Dellal Centre di Tel Aviv. Nel 2021 è stata selezionata come migliore ballerina di flamenco in Israele dalla Fondazione ADI. Il suo lavoro “En la Sala de Espera” ha vinto il primo premio 2020 per la migliore creazione dal Beer Sheva Fringe Theatre. Si è diplomata alla Ironi Alef High School of the Arts di Tel Aviv. Ha danzato con Kibbutz Contemporary Dance Company 2, e con la compagnia di flamenco Remangar. Dal 2019 vive tra Siviglia e Tel Aviv. 

Coreografie Naya Binghi
Performer Ivelisse Gonzalez Martinez , Keren Schnur , Naya Binghi
Musiche: Ebla Zadek, Dennis Duffin 

Progetto realizzato in collaborazione con Suzanne Dellal Center e Ambasciata di Israele in Italia

Progetto vincitore dell’avviso pubblico Estate romana 2020-2021-2022
Il programma potrebbe subire variazioni

...Leggi tuttoLeggi meno...