ESTATE ROMANA
ESTATE ROMANA
L’ombra di Talete

L'ombra di Talete

Un matematico ripercorre la vicenda che ha portato Talete a sfidare la porta di accesso al mondo degli dei e a “vedere” attraverso l’ombra “tutti i triangoli del mondo”. Di e con Enrico Ferraro

Nell'ambito di Teatri in Comune 2021-2022

21.04.2022 ORE 10:00 Teatro Villa Pamphilj
Villa Doria Pamphilj – Largo 3 Giugno 1849

Informazioni

Nel 585 a.e.v. (ante era vulgarem) la Luna si frappose tra il Sole e la Terra e in un attimo il giorno divenne notte: in quell’attimo la battaglia tra i guerrieri Lidi e i cavalieri Medi s’interruppe bruscamente e i due eserciti cessarono di combattere. Talete predisse agli Ioni l’arrivo di quell’ombra di Luna. Ed è sempre con un’ombra che egli sbalordì i sacerdoti egizi misurando l’inaccessibile altezza della piramide di Cheope. In quelle ombre Talete seppe osservare qualcosa d’invisibile ai più, forse qualcosa che è realmente invisibile e che si può solo immaginare.

La narrazione viene condotta da uno scienziato-attore che si avvale degli strumenti teatrali, luci, musiche e scenografia per accompagnare e rendere coinvolgente il racconto, che spazia tra concetti concreti e astratti, e restituisce una visione che non solo è accessibile a un pubblico non esperto, ma, attraverso i meccanismi di invenzione e suggestione propri del teatro, rende comprensibile e appassionante l’argomento.

Lo spettacolo è parte del Format Science Fiction – la scienza a teatro

di e con Enrico Ferraro
regia Valeriano Solfiti, aiuto regia Valerio Bucci e Anna Maria Piccoli
musiche Carlo Amato

Il programma potrebbe subire variazioni

...Leggi tuttoLeggi meno...