ESTATE ROMANA
ESTATE ROMANA
La gloria

La gloria

Spettacolo di Fabrizio Sinisi che racconta il sogno del giovane Hitler di diventare un grande pittore. Regia di Mario Scandale

Nell'ambito di Teatri in Comune 2021-2022


Informazioni

di Fabrizio Sinisi
con Alessandro Bay Rossi, Dario Caccuri, Marina Occhionero
regia Mario Scandale
video Leo Merati
luci Camilla Piccioni
assistente alla regia Marialice Tagliavini
produzione La Corte Ospitale

La gloria racconta la vicenda di Adolf Hitler in un periodo quasi sconosciuto della sua biografia: quando, nel 1907, appena ventenne, insieme all’amico August Kubizek, si trasferì da Linz a Vienna con lo scopo di entrare all’Accademia di Belle Arti e diventare un grande pittore. Il sogno di gloria dell’aspirante artista cadrà nel vuoto: respinto per ben due volte dall’Accademia, ma incapace di ammettere la propria mancanza di talento, Adolf monterà nei confronti di Kubizek – unico suo amico e probabilmente suo primo, inammissibile amore – un formidabile castello di bugie. Ma la finzione finirà per crollare: scoperto e umiliato, Adolf romperà il rapporto con Kubizek, sprofondando nella miseria più nera e riducendosi per ben tre anni allo stato di senzatetto nella periferia viennese. La disperazione della sua condizione lo spingerà poi, allo scoppiare della Prima Guerra Mondiale, a recarsi a Monaco e ad arruolarsi nell’esercito, dando così inizio al suo tragico percorso politico.

RICONOSCIMENTI
Spettacolo vincitore di Forever Young 2019/20 – La Corte Ospitale
Nomination UBU 2021 per la categoria “Nuovo testo italiano/scrittura drammaturgica (messi in scena da compagnie o artisti italiani)”. Marina Occhionero e Alessandro Bay Rossi, protagonisti de La Gloria, in nomination UBU 2021 come miglior attrice/attore under 35.

Il programma potrebbe subire variazioni

...Leggi tuttoLeggi meno...