Contemporaneamente Roma
Contemporaneamente Roma
La scienza di Roma. Passato, presente e futuro di una città

La scienza di Roma. Passato, presente e futuro di una città

Le grandi invenzioni scientifiche e l'impatto che hanno avuto nella società lette attraverso i grandi scienziati che hanno attraversato Roma. Sezione a cura di Fabrizio Rufo e Stefano Papi

Nell'ambito di Tre stazioni per arte e scienza

12.10.2021 ─
27.02.2022
Palazzo delle Esposizioni
Via Nazionale, 194

Informazioni

Da sempre Roma è un crocevia della scienza, personaggi del calibro di Galileo Galilei, Niccolò Copernico, Angelo Secchi, Enrico Fermi, Giovanni Battista Grassi, Stanislao Cannizzaro, Guglielmo Marconi, Vito Volterra, per citarne solo alcuni, nel tempo hanno dato vita ad una miriade di vicende storico-scientifiche note e meno note fatte di umanità, di curiosità e di passione per la ricerca. Aerospazio, agronomia, antropologia, astronomia, biologia, chimica, fisica, matematica, medicina, scienze della terra: non esistono discipline che non abbiano trovato nella città di Roma la sede per il loro sviluppo e spesso il loro momento fondativo basti pensare all’astrofisica o alla fisica nucleare.
Obiettivo e punto di forza dell’esposizione è quello di raccontare la storia delle idee scientifiche e il loro impatto nella società attraverso i grandi scienziati che a Roma hanno lavorato e le grandi scoperte che sono state fatte nella capitale, il tutto attraverso una commistione di linguaggi in cui si fondono il rigore scientifico e la suggestione estetica, la spiegazione e l’emozione. Una narrazione testuale sintetica e suggestiva accompagna il visitatore nelle nove sezioni della mostra, alternandosi alla contemplazione di reperti scientifici originali emozionanti e spesso inediti come, ad esempio, gli acquarelli delle fasi lunari disegnate da Galileo Galilei, il cranio originale dell’uomo di Neanderthal di Saccopastore, gli strumenti originali dei “ragazzi di via Panisperna”, le tavole sciateriche di Athanasius Kircher.
Arricchiscono l’allestimento dell’esposizione video e apparati iconografici, il tutto in una cornice accattivante e coinvolgente tesa ad integrare soggetti di diversa tipologia (studenti, cittadini, turisti, studenti,) anche attraverso un approccio di science for the people, by the people. Pensare la Roma del nuovo millennio significa rappresentare l’immagine e l’identità di una storia unica. Una storia nella quale la scienza è fondamentale anche per affrontare le sfide drammatiche del mondo contemporaneo.

A cura di Fabrizio Rufo e Stefano Papi

Il programma potrebbe subire variazioni

...Leggi tuttoLeggi meno...

Nell'ambito di

Tre stazioni per arte e scienza

Tre stazioni per arte e scienza

Progetto che si inserisce nel dibattito contemporaneo sul rapporto tra arte, scienza e società. Le mostre declinano tre punti di vista: storico, artistico e della ricerca scientifica contemporanea

12.10.2021 ─
27.02.2022
Palazzo delle Esposizioni
Via Nazionale, 194