ESTATE ROMANA
ESTATE ROMANA
Mefistofele
GRATUITOONLINE

Mefistofele

Giorgio Barberio Corsetti e Filippo Timi in uno spettacolo liberamente tratto dal Faust di Goethe

Nell'ambito di Teatro di Roma - Cantiere dell'immaginazione

21.03.2021 ORE 19:00

Informazioni

Da Villa Borghese all’esterno del Teatro India, passando per il palco del Teatro Argentina ma anche per i suoi sotterranei e le terrazze nascoste. In una Roma straniata dalla pandemia appare Mefistofele, che prende vita sullo schermo utilizzando le sembianze di Filippo Timi, seguendo l’eco dei versi del Faust di J. W. Goethe, oltre che quelli del Paradiso Perduto di John Milton e de Nella solitudine dei campi di cotone di Koltès.

Incarnazione del male, ma anche dell’istinto, della curiosità, della passione, dell’amore per la conoscenza, Mefistofele attraversa la città, costellata di tentazioni ai danni del dottor Faust, interpretato da Giorgio Barberio Corsetti e Dario Caccuri. Al suo fianco, una schiera di strambi personaggi che abitano questo fosco universo mefistofelico.

Mefistofele è una favola in bianco e nero, un racconto per immagini in movimento che fa rivivere in altra forma alcuni dei classici della letteratura occidentale. Rileggendoli, ci si accorge che parlano della condizione attuale, della realtà sconvolta dalla pandemia e anche delle infinite possibilità di trasformarla, sperimentando e ibridando i linguaggi dell’arte: il video, la scrittura, la letteratura, la comicità, la musica, il teatro.

...Leggi tuttoLeggi meno...