Metamorfosi Cabaret – Prima puntata
GRATUITOONLINE

Metamorfosi Cabaret – Prima puntata

Primo appuntamento del nuovo format ideato e diretto da Giorgio Barberio Corsetti

23.12 ORE 19:00

Informazioni

Un ritratto plurale del nostro presente in versione cabaret trasmesso in streaming dalla pagina Facebook del Teatro di Roma in cui si susseguono interventi live dall’Argentina e contributi video realizzati all’esterno.

Le scene, la musica, gli atti di pensiero, la testimonianza di chi vive la città nella formula inedita del Teatro di Roma che irrompe sul palco dell’Argentina per riaprire il dialogo tra gli spazi del teatro e quelli del territorio, all’ascolto del tessuto sociale e delle realtà della Capitale.

Matamorfosi Cabaret è un racconto tra cabaret e storie della città, che coinvolge giovani artisti/e, professionisti/e della scena, comici/che, autori e autrici, musicisti/e, rappresentanti delle associazioni e delle realtà culturali e sociali per parlare di crisi, nuove povertà, ma anche di solidarietà, mutualismo, slancio creativo e futuro. Un format immaginato e diretto da Giorgio Barberio Corsetti, che ne cura anche la regia, raccogliendo la suggestione della Metamorfosi dallo spettacolo che sarebbe andato in scena in queste settimane al Teatro Argentina.

PRIMA PUNTATA _ 23 dicembre 2020 ore 19:00
ALESSANDRA ARCANGELI | FRANCESCA ASTREI | ASCANIO CELESTINI | VALERIO MATTIOLI | CLAUDIO MORICI | LUCA NOSTRO | GIOVANNI PROSPERI | ANTONELLO RUBERTO | (LAC – LIBERA ASSEMBLEA DI CENTOCELLE) | IVAN TALARICO | GIULIA TRIPPETTA
E CON LA PICCOLA COMPAGNIA DEL LABORATORIO TEATRALE INTEGRATO PIERO GABRIELLI

MUSICHE DI LUCA NOSTRO | IVAN TALARICO

Nel prologo della prima puntata il gruppo di artiste e artisti che prendono casa all’Argentina per la durata del cabaret fa il suo ingresso nel Teatro, chiuso ormai da settimane, per dare avvio alla sua metamorfosi nel corso degli episodi.

Si parte dal corpo
, primo elemento da esplorare e con cui cominciare a osservare la trasformazione attraverso i frammenti delle parole di Emanuele Coccia e di Franz Kafka, stella polare di questo percorso stratificato. Si prosegue con il corpo di chi ha fatto della strada la propria casa, attraverso lo sguardo umano e partecipe di Ascanio Celestini che racconta l’associazione Binario 95. La cinica comicità di Claudio Morici ci conduce nel corpo in vendita della città che si espande, con le sue contraddizioni e i cliché. Inseguendo la definizione del termine gentrificazione, lasciamo la stazione Termini per raggiungere Centocelle, dove le attiviste e gli attivisti della LAC – Libera Associazione di Centocelle raccontano come il quartiere stia reagendo alla pandemia attraverso le attività del GAM – Gruppo di Appoggio Mutuo.

Il corpo in trasformazione è anche sinestesia, immaginazione, e nel processo di metamorfosi si rovesciano tanto la materia quanto il senso delle cose: si inizia con l’esercizio dello sguardo di fronte al paesaggio impossibile di Descrizione di un quadro del drammaturgo tedesco Heiner Müller, interpretato da Giovanni Prosperi, per poi affidarsi ai ritmi e alle atmosfere dalla musica sul palco, tra le protagoniste del cabaret in un continuo scambio tra linguaggi e temperature: voce costante degli episodi sarà quella del cantautorato surreale di Ivan Talarico, poeta e teatrante, e accompagneranno la prima puntata Sgombro e le atmosfere calde e notturne della chitarra di Luca Nostro, compositore attivo nella scena del jazz contemporaneo.

In chiusura un affaccio sul panorama della generazione Z con Alessandra Arcangeli, in arte Hallyx, cantante e attrice romana di origini cubane, allieva dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”, introdotta da Valerio Mattioli.

In programma altri 4 appuntamenti


Il programma potrebbe subire variazioni

...Leggi tuttoLeggi meno...

Torna a...

Teatro di Roma – Cantiere dell’immaginazione
ONLINE

Teatro di Roma – Cantiere dell’immaginazione

Palinsesto digitale del Teatro di Roma

01.10.2020 ─
31.01.2021