Roma e i suoi forti
GRATUITOONLINE

Roma e i suoi forti

Incontro a cura di Simone Ferretti, Elisabetta Pallottino, Giovanna Spadafora

13.04.2021 ORE 16:30

Informazioni

Il 12 agosto 1877, con Regio Decreto n. 4007, si deliberò la costruzione di un Campo Trincerato a difesa della Capitale: un sistema nel quale quindici forti e tre batterie si configuravano come elementi singoli, ma costitutivi di un progetto unitario che prevedeva anche una cinta fortificata lunga più di tre chilometri, polveriere, strade e opere accessorie.

La ricerca multidisciplinare svolta nel Dipartimento di Architettura di Roma Tre, in collaborazione con l’APS Progetto Forti, ha l’obiettivo di offrire un contributo sistematico di conoscenza sui Forti di Roma, che possa essere di orientamento e ausilio tecnico per la redazione di progetti di manutenzione, recupero e restauro delle strutture e degli spazi aperti, e che promuova al contempo la divulgazione della ricerca scientifica. L’incontro sarà un’occasione per discutere i risultati degli studi, attraverso foto, disegni e modelli, e per raccontare le esperienze di oltre dieci anni di attività di disseminazione. Nel solco delle celebrazioni dei 150 anni di Roma Capitale, sarà anche possibile ragionare sul futuro del Campo Trincerato, un patrimonio di grande rilevanza storico-architettonica, ancora in attesa di un programma unitario.

Giovanna Spadafora
Architetto, PhD, professore associato di Geometria descrittiva e Rilievo presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi Roma Tre, è vicecoordinatore del Laboratorio di Rilievo e tecnologie digitali e del Dottorato di ricerca Architettura: innovazione e patrimonio. Nell’ambito delle attività di ricerca inerenti alla geometria descrittiva, ha pubblicato il volume Fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva. Le proiezioni parallele. Principi teorici e applicazioni e ha indagato il rapporto tra geometria, disegno e costruzione nell’opera di Francesco Borromini, attraverso il confronto tra rilievi3D e disegni d’archivio. Nel campo del rilievo architettonico, urbano e territoriale, ha studiato alcuni centri storici minori del sud e del centro Italia (San Giovanni in Fiore, Manziana, Cave). Dal 2015 coordina, insieme con Elisabetta Pallottino, la ricerca multidisciplinare sul Campo Trincerato di Roma, in collaborazione con l’APS Progetto Forti, la Soprintendenza BAP del Comune di Roma e la Direzione dei Lavori del demanio del Ministero della Difesa. Gli esiti delle ricerche sono stati presentati in convegni internazionali e pubblicati nei relativi atti.

Simone Ferretti
Architetto e paesaggista, titolare di studio professionale dal 2005, impegnato in particolare sui temi dell’architettura del paesaggio e dello spazio pubblico. Dal 1999 partecipa a numerosi convegni e segue, come correlatore, tesi di laurea sui Forti di Roma. Nel 2016 fonda l’APS Progetto Forti di cui è Presidente con l’intento di promuovere il recupero dei Forti di Roma e in generale delle aree militari in dismissione. Impegnato in attività di ricerca con il Dipartimento di Architettura di Roma Tre, Ministero della Difesa, Guardia di Finanza. In campo professionale, dal 2009 supporta Roma Capitale per i progetti di recupero e la valorizzazione dei Forti di Roma Capitale (2012-2014), del Forte Portuense (2009-2017), i Programmi di Valorizzazione del Forte Trionfale, Boccea e Tiburtina (2015); su incarico dell’Aeronautica Militare redige lo studio per il Recupero, Riuso e valorizzazione del Forte Casilina (2019). È coautore, del libro “Operare i forti. Per un progetto di riconversione dei forti militari di Roma” ed. Gangemi, 2009 e di diversi articoli inerenti al recupero dei forti di Roma.

Elisabetta Pallottino
Architetto, professore ordinario di Restauro architettonico presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi Roma Tre, coordinatore del Dottorato di ricerca Architettura: innovazione e patrimonio e direttore del Master internazionale di II livello in Restauro architettonico e cultura del patrimonio e del Master internazionale di II livello in Culture del patrimonio. Conoscenza, tutela, valorizzazione, gestione (biennale). È presidente dell’ARCo (Associazione per il recupero del costruito), direttore della rivista “Ricerche di storia dell’arte” – Serie Conservazione e Restauro e membro della redazione della rivista “Roma moderna e contemporanea”. Svolge attività di ricerca e di consulenza professionale nel campo dello studio, del restauro e della valorizzazione del patrimonio architettonico e archeologico dei paesaggi culturali e urbani prevalentemente italiani ed è autore di numerose pubblicazioni su temi di storia dell’architettura e del patrimonio, di storia del cantiere e della costruzione, di metodologia del restauro architettonico e di restauro dell’antico. Dal luglio 2013 al luglio 2019 è stata direttore del Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi Roma Tre. Con Francesca Romana Stabile, Paola Porretta e Pietro Ruffo, dal 2019 al 2020, ha curato il progetto Garbatella 20/20 e, con Giovanna Spadafora e Simone Ferretti, promuove le ricerche e i progetti di valorizzazione del Campo Trincerato di Roma.

...Leggi tuttoLeggi meno...

Torna a...

Educare alle mostre, educare alla città 2021
GRATUITOONLINE

Educare alle mostre, educare alla città 2021

Ciclo di appuntamenti a tema storico, artistico, sociale e scientifico per una lettura ragionata della storia di Roma, dal centro alla periferia

15.02.2021 ─
31.05.2021