Una storia al contrario
GRATUITO

Una storia al contrario

Spettacolo studio di Elena Arvigo tratto dal romanzo della giornalista Francesca De Sanctis. Protagonisti la sua storia personale e quella del giornale l'Unità, fondato da Gramsci e chiuso nel 2017

Nell'ambito di Teatri in Comune 2021-2022


Informazioni

Lo spettacolo è tratto dal libro della giornalista Francesca De Sanctis Una Storia al contrario. La vicenda privata di Francesca fa da sfondo alla storia di una generazione e alla complessa vicenda dell’Unità, il quotidiano fondato quasi 100 anni fa da Antonio Gramsci  che nel 2017 sospende le pubblicazioni. Il personale, la famiglia, gli amori, i figli, la malattia si fonde con il  le vicissitudini di un mestiere e di una carriera da reinventare e ridefinire ad ogni passo. Francesca figlia, moglie e madre accompagna Francesca studentessa e poi giornalista tra le righe di questo racconto commovente e pieno di vitalità. Nonostante. Ogni piccola vittoria ha i suoi nonostante, ma, a saper guardare da vicino, sono proprio quegli ostacoli a rendere un racconto di vita unico e straordinario.

di Francesca De Sanctis
regia Elena Arvigo
aiuto regia Monica Santoro
con Elena Arvigo

Francesca De Sanctis è giornalista professionista e critico teatrale. Dopo aver conseguito la specializzazione presso la Scuola di giornalismo dell’Università di Bologna ha collaborato con diverse testate nazionali fino ad approdare all’Unità. Già Vice Capo Servizio delle pagine di Cultura e Spettacoli del quotidiano fondato da Gramsci, dove ha lavorato dal 2002 al 2017, oggi scrive principalmente per l’Espresso e il Venerdì di Repubblica. Ha curato il programma “M” di Michele Santoro, andato in onda su Rai 3, e ideato e diretto per anni il Festival di teatro civile CassinoOff.

Elena Arvigo, attrice regista, nasce e cresce a Genova ed è considerata una delle più intense interpreti della scena contemporanea e tra le esponenti più interessanti del teatro indipendente italiano. Interprete di tanti ruoli del teatro classico, da Antigone a Giocasta e Andromaca e della drammaturgia contemporanea come per “4:48 Psychosis” – si è fatta spesso voce di storie al femminile che raccontano le vicende personali tra le righe della storia che scorre sullo sfondo- come nei “Diari della guerra: il dolore” da Marguerite Duras e i “Monologhi dell’Atomica” da Svetlana Aleksievich e Kyoko Hayashi.

Il programma potrebbe subire variazioni

...Leggi tuttoLeggi meno...