Estate Romana
Estate Romana
Vaganze romane

Vaganze romane

Prima assoluta. Cinque monologhi su Roma e romanità. Spettacolo di Simona Orlando con la regia di Ariele Vincenti, con Daniele Miglio e Dario Benedetti alla chitarra. Nell'ambito del festival ʺStraVagante Festival dei Paesaggiʺ

11.09.2021 Teatro Villa Pamphilj
Villa Doria Pamphilj – Largo 3 Giugno 1849

Informazioni

La vaganza è un termine squisitamente sciasciano, un moto errabondo della mente, una fluttuazione emotiva che qui, in cinque storie, tocca luoghi, vizi e modi di dire di una città.
Dai paesaggi della vecchia Roma, narrati da un artista diviso fra l’idea del posto fisso e la voglia di tirare a campare nell’ozio creativo della disoccupazione, alla vita di un musicista di oggi, alle prese con i localari capitolini, si narra di dilemmi e di lemmi, ovvero di come il carattere del romano abbia forgiato parole a sua immagine e somiglianza, un sistema metrico del tutto personale e un dialetto che ha raggiunto la sintesi assoluta nelle quattro lettere del Daje.
E siccome Roma è legata a doppio filo alla sua squadra, chiude la storia di un calciatore giallorosso cresciuto sotto le bombe a Tor Pignattara, che si intreccia a quella di Giordano Sangalli, partigiano dello stesso quartiere morto a 17 anni.
I testi sono originali ma non mancano di rendere omaggio al Belli, Zanazzo e Pascarella.

di Simona Orlando
regia Ariele Vincenti
Daniele Miglio, voce recitante
Dario Benedetti, chitarra classica
produzione Teatro Villa Pamphilj

Il programma potrebbe subire variazioni

...Leggi tuttoLeggi meno...