ESTATE ROMANA
ESTATE ROMANA
XV Festa del cinema bulgaro
GRATUITO

XV Festa del cinema bulgaro

Una carrellata sulla luminosa creatività di una cinematografia, quella bulgara, con la quale l’Italia intreccia da anni rapporti strettissimi di scambio. Film in lingua originale con sottotitoli in italiano

Nell'ambito di Caleidoscopio 2022

24.06.2022 ─
26.06.2022
Casa del Cinema
Largo Marcello Mastroianni, 1

Informazioni

Promosso dall’Istituto bulgaro di cultura per la direzione artistica della sua Direttrice Jana Yakovleva, questo appuntamento nasce fin dai suoi esordi proprio con l’idea della festa.

Si apre il 24 giugno (Arena estiva, ore 21:00; in caso di pioggia Sala Deluxe) alla presenza del regista Niki Iliev con il film Il ritorno 2, una commedia dai tratti romantici che parla di amicizia e di solidarietà. Per quanto riguarda il cast sono presenti Bashar Rahal, Orlin Pavlov, Raina Karayaneva, Dilyana Popova, Nikolai Mutafciev.

La giornata del 25 giugno inizia con due cortometraggi (Sala Kodak ore 18:00), entrambi di Stanislava Ivy, presente in sala per incontrare il pubblico: So che cosa hai fatto ed Echo, il primo un thriller di impianto politico, il secondo il racconto di un giornalista in pandemia. Si prosegue con un documentario (Sala Kodak ore 18:30): l’omaggio sentito del giovane Boris Slavcev, presente in sala, a L’eredità di Boris Christoff, fra inediti documenti storici dall’archivio privato del grande cantante lirico e i sogni dei giovani allievi dell’Accademia a lui dedicata.

La programmazione prosegue alle 19:30 (Sala Deluxe) con Petya of my Petya di Alexander Kossev: due storie parallele di due adolescenti con le loro domande e le loro angosce, la prima morta suicida nel 1979, la seconda dipinta nel suo percorso di giovane donna, grande poetessa e anima di straordinaria sensibilità. Saranno in sala per incontrare il pubblico il Produttore Nikolay Urumov e le protagoniste Albena Pavlova e Alena Vergova. Alle 21:15 (Arena Estiva, in caso di pioggia Sala Deluxe) in programma La fuga di Victor Bozhinov, regista che il pubblico italiano ha avuto modo di conoscere già l’anno scorso con Tutta la verità sulla Rock Band Ziguli: ancora una volta Bozhinov ci racconta, questa volta scegliendo il linguaggio del thriller, una storia di persone e di relazioni umane che in questo film sono rappresentati dal confronto fra due gruppi di giovani radicalmente contrapposti. In sala, per incontrare il pubblico, ci sono i produttori Galina Toneva e Kiril Kirilov di GALA FILM, la sceneggiatrice Deliana Maneva e gli attori Alexander Kenderov e Snezhana Makaveeva.

Il 26 giugno, alle ore 18:30 (Sala Kodak) è la volta dell’omaggio ad un’altra grandissima voce della lirica con il documentario di Nayo Titzin, che è presente in sala, La Scuola Kabaivanska: Titzin, già noto al pubblico italiano per i suo documentari a tema lirico, dipinge con sensibilità e poesia la figura di questa grandissima interprete, i suoi personaggi, la sua vita, attraverso lo sguardo dei suoi allievi: quelli storici oramai divenuti celebri e i più giovani di oggi.

A seguire, due i film in calendario. Si apre alle 19:15 (Sala Deluxe) con Le donne piangono davvero di Mina Mileva e Vesela Kazakova, entrambe presenti in sala assieme a Ralitsa Stoyanova, una delle interpreti di questo racconto corale al femminile in una famiglia composta prevalentemente da donne, con una sola figura maschile, il padre padrone che campeggia a capotavola. Il contesto è quello di una Sofia in subbuglio per il dibattito sulla Convenzione di Istanbul.

La Festa del Cinema Bulgaro si chiude alle 21:15 (Arena estiva, in caso di pioggia Sala Deluxe) con Oleandro giallo di Lachezar Avramov, una black commedy a tema politico che tira le orecchie con bruciante ironia sia alla Bulgaria che all’Italia. In sala sono presenti il regista Lachezar Avramov e gli attori Marian Valev e Luca Gabo, il cosceneggiatore Dimitar Stoyanovich e il produttore Nikolai Mutafchiev.

Il programma potrebbe subire variazioni

...Leggi tuttoLeggi meno...