ESTATE ROMANA
ESTATE ROMANA
CALEIDOSCOPIO 2022
GRATUITO

CALEIDOSCOPIO 2022

Annunciata la rassegna estiva nel Teatro all’aperto Ettore Scola. Oltre 100 serate gratuite con proiezioni, incontri, festival internazionali e serate speciali

08.06.2022 ─
19.09.2022


Roma, 8 giugno 2022 – Prende il via il 9 giugno, con il festival del cinema albanese, la “lunga estate calda” di CALEIDOSCOPIO, la programmazione estiva di Casa del Cinema nel Teatro all’aperto Ettore Scola, promossa da Roma Culture.

Nel generale panorama di rilancio della cultura in quest’estate da vivere “in presenza”, le oltre 100 serate gratuite – dal 9 giugno al 19 settembre all’ombra dei pini di Villa Borghese – sono un tassello importante dell’ampio disegno dell’Estate Romana.

La compresenza di ben sei festival internazionali, che hanno scelto questa vetrina per esprimere la vitalità delle diverse proposte e il dinamismo delle singole cinematografie, è il segno che questo è un luogo aperto sulle varie sensibilità ed esperienze di tutto il mondo per quanto riguarda la Settima Arte. Si va dall’Albania (Albania Si Gira!, 9-12 giugno) alla Bulgaria (Festa del cinema bulgaro, 24-26 giugno), da Israele (Pitigliani Kolno’a Festival – Ebraismo e Israele nel Cinema, 27-28 giugno) all’India (Summermela Festival, 29 giugno), dal continente africano (RomAfrica Film Festival, 15-17 luglio) all’Irlanda (Irish Film Festa, 20-24 luglio). Un programma che parla di civiltà, di inclusione, di passione per le storie alle più svariate latitudini; una costante he trova conferma in altri appuntamenti speciali come il Roma International Fashion Film Festival (17-18 giugno), il SalinaDocFest – Festival Internazionale del documentario narrativo (30 giugno – 3 luglio), il Rome Independent Cinema Festival (16 settembre). Un autentico caleidoscopio di colori che ciascuno di loro disegna sulla nostra tavolozza.

Grazie alla costante collaborazione con CSC – Cineteca Nazionale e alla partnership con Cinecittà, questo è però sia luogo della memoria che testimone del costante rinnovamento nel cinema italiano. Non poteva mancare allora, nel doppio e parallelo centenario di due giganti come Vittorio Gassmann e Ugo Tognazzi, un lungo viaggio attraverso l’arte e il virtuosismo di due amatissimi “mostri” capaci, da soli o in coppia, di raccontare il Paese. Con Vittorio e Ugo, due mostri (di bravura) nel cinema si passeranno in rassegna film memorabili come I soliti ignoti, Vogliamo i colonnelli o La terrazza e, a sessanta anni dalla sua uscita, in ricordo anche della sua protagonista Catherine Spaak, si potrà vedere Il sorpasso, accompagnato per l’occasione dalla proiezione del documentario di Gloria De Antoni L’estate di Bruno Cortona, dedicato alle testimonianze di chi visse l’emozione di quel set irripetibile. In sintonia con la stessa idea di viaggio tra passato e presente, vanno segnalati altri due percorsi da qui a settembre: la tradizionale finestra sul cinema del reale di Docu e Arena che il critico Maurizio Di Rienzo ha voluto dedicare ai ritratti di protagonisti del ‘900 come Marina Cicogna, Gigi Proietti, Giorgio Strehler, Ornella Vanoni; e – in chiusura di programma – la rassegna a cura di CSC – Cineteca Nazionale A fil di Spada, un omaggio alla famiglia dei maestri d’arme Musumeci Greco, con una carrellata sui più bei duelli di Cinecittà e dintorni dagli anni ’40 a oggi.

L’estate di Casa del Cinema è da molti anni anche uno spazio dedicato alla grande musica sul grande schermo. Caterina d’Amico – ideatrice di questo programma – ha accettato di firmare, in collaborazione con Classica HD e Unitel, un’eccezionale testimonianza di sinergia creativa: quella tra Giuseppe Verdi e il suo librettista Francesco Maria Piave (un vero sceneggiatore di fiducia ante litteram). La rassegna VERDI │PIAVE. Nove titoli di Giuseppe Verdi con libretto di Francesco Maria Piave presenta tutte le opere scaturite dal loro sodalizio, negli allestimenti prodotti dal Teatro Regio di Parma.

Ogni anno la stagione estiva di Casa del Cinema rappresenta poi anche l’occasione per rivisitare e ritrovare l’opera di un autore di talento. Questa volta è stato scelto, con la preziosa collaborazione di Fandango e Rai Cinema, un testimone generazionale assolutamente unico come Gabriele Muccino con sette film tra il 1998 (Ecco fatto) e il 2020 (Gli anni più belli) che comporranno la rassegna Gabriele Muccino: come te nessuno, mai. Sarà un viaggio per approfondire uno degli autori italiani di questa generazione che meglio ha saputo fotografare il coming-of-age degli adolescenti e dei giovani uomini d’oggi.

L’estate di Casa del Cinema riserva sempre un omaggio a una factory di produzione o distribuzione che garantisce al pubblico offerte di qualità e scoperte di nuovi talenti. Quest’anno è toccato allo straordinario lavoro della RIPLEY’S HOME VIDEO che in vent’anni di attività ha coniugato la cura filologica del restauro con la fedeltà a grandi registi e la ricerca di talenti inediti. Nelle serate con RHV 20 02-22 – RHV ESTATE SU GRANDE SCHERMO troveremo Marcello Mastroianni in Oci Ciornie e Aldo Fabrizi in Campo dei fiori di Mario Bonnard, Jacques Tati e Margarethe Von Trotta, il Nosferatu di Herzog e Prima della rivoluzione di Bertolucci, ma anche opere quasi inedite dell’ultimo periodo come My Skinny Sister di Sanna Lenken (2015).

Infine, Casa del Cinema si regala anche questa volta una serata alla settimana di leggerezza e libertà nel segno della commedia musicale. La rassegna Ballando Ballando è uno scoperto omaggio a Ettore Scola, ma i film scelti – da Grease a Chicago, da Hair a West Side Story – sono una vera summa di un genere, tipicamente americano, che usa il cinema come veicolo del sogno.

Tra un ciclo e l’altro, tra un festival e l’altro, la lunga estate del cinema all’aperto è punteggiata di spazi “altri” come omaggi, concerti, incontri e mostre. Il 23 giugno si celebrerà il centenario della nascita di Mauro Bolognini con l’evento Bolognini 100 e la terza edizione del Premio Carlotta Bolognini Cinema Anni d’Oro mentre il 4 luglio inaugurerà al pubblico la mostra Tognazzi Pasolini 100 (fino al 4 settembre), un omaggio a Ugo Tognazzi e Pier Paolo Pasolini nell’anno del centenario, con tavole pittoriche di alcuni film tradotti in ventisei suggestive illustrazioni di Luisa Mazzone e con i testi di Mario Sesti. L’evento sarà aperto alle 18 dalla proiezione del documentario di Ricky Tognazzi La pazza gioia di vivere. Dal 5 al 10 luglio, invece, torna l’appuntamento con CSC Social Club rassegna di incontri ideata e gestita dagli ex allievi del Centro Sperimentale, in collaborazione con la Cineteca Nazionale, in cui le nuove leve dei mestieri del cinema si misurano in vivaci duetti a introdurre altrettanti capolavori del cinema italiano. Sul palco del Teatro all’aperto Ettore Scola arriveranno, tra gli altri, il regista Daniele Luchetti, il direttore della fotografia Alessandro Pesci, il costumista Maurizio Millenotti a colloquio con Andrea Cavalletto, il fonico e musicista Federico Savina a colloquio con Nadia Paone, gli scenografi Francesco Frigeri e Rachele Meliadò e la montatrice Francesca Calvelli che dialogherà con Stefano Mariotti.

E poi ancora la serata speciale con la proiezione del film di Franco Angeli La vera storia di Luisa Bonfanti, dedicato a un personaggio inventato ma assolutamente verosimile (28 luglio) e il concerto A tutto swing con la Smile Orchestra diretta dal M° Catalin Montanaro (30 luglio).