Contemporaneamente Roma
Contemporaneamente Roma
LEGGERE IL MONDO - LETTURE, MUSICA, ARTE CONTEMPORANEA

23 Luglio

Stadio

PALATINO

Jhumpa Lahiri

Il quaderno di Nerina

Emanuele Trevi

Il viaggio di Jonathan

Katharina Volckmer

Il mondo è reale

Jonathan Coe

La cima della testa di mia madre

In collaborazione con British Council

Roberto Saviano

FOTTUTA BELLEZZA: Gridalo che devono giudicare quello che fai e non quello che sei

Masbedo

Installazione site-specific
Una finestra sul mondo – La Leggerezza

Marino Formenti

Spazio sonoro – pianoforte

Jhumpa Lahiri - Photo by Yuma Martellanz

Jhumpa Lahiri è nata a Londra da genitori bengalesi. Cresciuta negli Stati Uniti, attualmente vive e insegna a Princeton, trascorrendo lunghi periodi a Roma. È autrice di sette libri, tutti pubblicati in Italia da Guanda: L’interprete dei malanni, L’omonimo, Una nuova terra, La moglie, In altre parole, Il vestito dei libri, Dove mi trovo, il primo romanzo da lei scritto direttamente in italiano e Il quaderno di Nerina. Sempre per Guanda ha curato e introdotto l’antologia Racconti italiani. È inoltre traduttrice, in inglese, di alcuni romanzi di Domenico Starnone. Ha ottenuto numerosi riconoscimenti: Premio Pulitzer, PEN/Hemingway Award, Frank O’Connor International Short Story Award e Guggenheim Fellowship. Nel 2012 è stata nominata membro dell’American Academy of Arts and Letters, e nel 2019 il Presidente Sergio Mattarella l’ha nominata Commendatore dell’Ordine «Al merito della Repubblica italiana».

Emanuele Trevi

Emanuele Trevi è nato a Roma nel 1964. Collabora al “Corriere della Sera” e a “Il manifesto”. Tra le sue opere: I cani del nulla (Einaudi, 2003), Senza verso. Un’estate a Roma (Laterza, 2004), Il libro della gioia perpetua (Rizzoli, 2010), Qualcosa di scritto (Ponte alle Grazie, 2012), Il popolo di legno (Einaudi, 2015) e Sogni e favole (Ponte alle Grazie, 2019). L’ultimo romanzo Due vite, pubblicato da Neri Pozza, vince il Premio Strega 2021.

Katharina Volckmer - Photo by Jean-François Paga

Katharina Volckmer è nata in Germania nel 1987. Attualmente vive a Londra, dove lavora per un’agenzia letteraria. Un cazzo ebreo pubblicato da La Nave di Teseo è il suo primo romanzo, scelto come libro dell’anno 2020 da “The Times Literary Supplement” e in corso di traduzione in 12 paesi.

Jonathan Coe - Photo by Adolfo Frediani

Jonathan Coe è nato a Birmingham nel 1961, vive a Londra. Con Feltrinelli ha pubblicato: La famiglia Winshaw (1996), La casa del sonno (1998), L’amore non guasta (2000), La banda dei brocchi (2002), Donna per caso (2003), Caro Bogart. Una biografia (2004), Circolo chiuso (2005), La pioggia prima che cada (2007), Questa notte mi ha aperto gli occhi (2008), I terribili segreti di Maxwell Sim (2010), Come un furioso elefante. La vita di B.S. Johnson in 160 frammenti (2011), Lo specchio dei desideri (2012), Expo 58 (2013), Disaccordi imperfetti (2015), Numero undici. Storie che testimoniano la follia (2016), Middle England (2018) e l’ultimo Io e Mr Wilder (2021).

Roberto Saviano - Photo by Maki Galimberti

Roberto Saviano è autore dei bestseller internazionali Gomorra (Mondadori, 2006) e ZeroZeroZero (Feltrinelli, 2013) e dei romanzi La paranza dei bambini e Bacio feroce (Feltrinelli, 2016 e 2017). Nel 2019 per Contrasto ha pubblicato In mare non esistono taxi. Dirige per Bompiani la collana Munizioni. È ideatore delle serie Gomorra e ZeroZeroZero. Il suo ultimo libro è Gridalo pubblicato da Bompiani. Dal 2006 vive sotto scorta per il suo lavoro d’inchiesta.

Masbedo - Photo by Genny Petrotta

I Masbedo (Nicolò Masazza e Iacopo Bedogni) vivono e lavorano tra Milano e Berlino. Loro opere sono state esposte nei più prestigiosi musei nazionali ed internazionali: Museu Nacional d’Art de Catalunya, Barcelona; Fondazione ICA, Milano; Manifesta12, Palermo; GAMEC, Bergamo; MAMM Moscow; Reggia di Venaria Reale, Torin; Castello di Rivoli, Torino; LXIX Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia;  Art Unlimited, Basel; MAXXI Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo, Roma; GAM Galleria d’Arte Moderna di Torino; Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofia, Madrid; LIII Biennale di Venezia;  Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci, Prato; Leopold Museum di Vienna; MART, Rovereto; Fondazione Merz, Torino; MACRO, Roma.

Marino Formenti - Photo by Anneliese Varadielv

Marino Formenti Pianista, performer, direttore indicato dal Los Angeles Times come il “Glenn Gould del XXI secolo”. Best of The New York Times 2015, Best of the New Yorker 2014.
Le sue performance rompono i confini della tradizione, come le lunghe performance di molte settimane, i concerti per una persona sola, i lavori con africani e rom, l’interazione col pubblico.
Regolare ospite dei Festival di Salisburgo, Lucerna, Parigi, del Lincoln Center di New York.

INFORMAZIONI

Inizio delle serate – ore 21.00
Accesso allo Stadio Palatino – ore 20.30
via di San Gregorio 30

Tutte le serate sono a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria

tel. 060608
#letterature2021