Creature – Il suono si fa spazio
GRATUITOONLINE

Creature – Il suono si fa spazio

Musica, talk, videoarte con Teho Teardo, Sinigallia e Ice one

11.12 ─
20.12.2020


Informazioni

Il 2020 ci ha visto coinvolti in un’esperienza di portata collettiva con pochi precedenti nella modernità: il lockdown conseguente all’epidemia CoViD-19. Durante questo periodo di pausa forzata per la maggior parte delle attività umane, le nostre città sono diventate improvvisamente silenziose. Niente più rumori del traffico e voci in strada che ci hanno permesso di ascoltare suoni dimenticati: canti di uccelli, tintinnii di forchette, silenzi rotti da improvvisate playlist sentimentali provenienti dai balconi dei vicini. Nel silenzio, ogni suono è diventato importante cambiando la percezione e l’esperienza dello spazio. Seguendo il filo dell’intuizione che questo evento drammatico ha saputo innescare, il Festival Creature si è posto alcune domande: come “suona” ogni giorno Roma? Qual è il suono delle sue architetture eterne, dei suoi spazi pubblici, dei suoi luoghi sotterranei, affollati o abbandonati? Come possono la musica, l’ascolto, il silenzio, l’attenzione farci avere un’esperienza diversa dell’architettura, della città e dello spazio? Creature Festival indaga il rapporto tra suono e spazio, riflette sul nostro modo di “abitare” il mondo, è un invito all’attenzione e all’ascolto. Tra architettura, video art e musica, appuntamenti e produzioni inedite per scoprire come suonano le nostre città.

Dirette live con Teho Teardo, Riccardo Sinigallia e Ice one, tour sonori al quartiere EUR, Casalbertone e al Rione Trevi, podcast sulla storia della musica sperimentale e mappe sonore dove il suono si fa spazio.

Il progetto è vincitore dell’Avviso Pubblico “Contemporaneamente Roma 2020.2021-2022”

Il programma potrebbe subire variazioni

...Leggi tuttoLeggi meno...

Prossimi appuntamenti Archiviati