Contemporaneamente Roma
Contemporaneamente Roma
CREATURE – Il suono si fa spazio
GRATUITO

CREATURE – Il suono si fa spazio

Come suona Roma? Tour, visite, podcast e workshop per scoprire il suono della città e il rapporto tra suono e spazio

20.11.2021 ─
12.12.2021


Informazioni

La musica è l’architettura liquida e l’architettura è la musica congelata

Così Johann Wolfgang Goethe descrive il rapporto millenario di reciprocità tra la musica e l’architettura. Non solo contenitore e contenuto, ma una rapporto di simpatia che vede il suono ricercare uno spazio dove esprimersi e l’uomo costruire la musica e l’architettura.

Dal vivo i tour sonori che ripercorrono la storia di tre quartieri romani: Casal Bertone, Eur e la Roma Barocca, intrecciandola con la musica e le composizioni che ne hanno visto la nascita.

Sempre dal vivo gli Archisound in cui tre musicisti sono stati chiamati a realizzare composizioni inedite per i paesaggi romani del quartiere Ostiense, Appia e Piazza Venezia. Si possono visitare tre luoghi inediti di Roma: Palazzo Inail, Terrazza Wpp Ostiense e la torre del Museo delle Mura e ascoltare gli inediti di Adriano Virebini, Beng!Band e Leonardo Zaccone – Giuseppe Silvi.

A completare il programma i podcast La musica si fa spazio, una raccolta dedicata al rapporto tra musica e architettura. Ogni podcast è un viaggio nei luoghi in cui si sono svolte alcune delle più interessanti sperimentazioni sonore dal Novecento a oggi: architetture e paesaggi interpretati dai musicisti non solo come scenario, ma come veri e propri strumenti musicali e di ricerca. La playlist che raccoglie la colonna sonora di questa edizione e La Mappa sonora che costruisce una geografia sonora nei luoghi intercettati dal Festival.

Dal 19 novembre al 12 dicembre online sul sito  www.creaturefestival.it

PODACAST La musica si fa spazio
Un viaggio sonoro attraverso i più interessanti esperimenti di composizioni che hanno indagato il rapporto fra musica e spazio.
Tre podcast inediti curati da Giorgio Pasqualini e Paola Ricciardi per ripercorrere la vicenda umana e professionale di John Cage, Alvin Lucier, Pauline Oliveros, Alva Noto, Ryuichi Sakamoto, Alvin Curran e Taylor Dupree, tutti musicisti che hanno intessuto un rapporto intenso con il luogo di registrazione.
Guidati dalla voce di Sara Armentano, si va alla scoperta dei lavori di artisti che hanno cercato di instaurare un vero e proprio dialogo paritetico con lo spazio, alcuni utilizzando la musica come linguaggio e le particolari proprietà acustiche dei luoghi come “voce di risposta e nuova domanda”, altri utilizzando i suoni ambientali come voce alla quale rispondere con improvvisazioni.
A cura di Giorgio Pasqualini e Paola Ricciardi. Voce di Sara Armentano


MAPPA SONORA Come suona Roma
Nella percezione degli spazi architettonici e urbani siamo abituati a concentrarci sulla sequenza di immagini sottovalutando l’importanza del suono. In alcuni spazi il suono può addirittura essere la caratteristica dominante, quella che maggiormente resterà impressa nella memoria, in grado di ravvivare le immagini sbiadite dei ricordi di un viaggio, di restituirne l’atmosfera.

La mappa sonora che si vuole costruire disegna una nuova geografia di Roma costruita attraverso i suoni dei suoi edifici e dei suoi spazi pubblici. Invia i tuoi suoni in formato mp3 a info@creaturefestival.it con il tuo nome, l’edificio o lo spazio in cui è avvenuta la ripresa sonora e l’indirizzo. Verranno inseriti nella mappa.


Il progetto è vincitore dell’Avviso Pubblico “Contemporaneamente Roma 2020-2021-2022”

Il programma potrebbe subire variazioni

...Leggi tuttoLeggi meno...

Prossimi appuntamenti Archiviati

Visita alla Terrazza Museo delle Mura e Archisound
GRATUITO
Museo delle Mura
Via di Porta San Sebastiano 18

Visita, in collaborazione con la Sovrintendenza Capitolina, al Museo delle Mura che si conclude con l’archisound ideato da Beng!Band Jazz sulla terrazza della torre

Nell'ambito di CREATURE – Il suono si fa spazio