ESTATE ROMANA
ESTATE ROMANA
Roma Cinema Arena al Parco degli Acquedotti
GRATUITO

Roma Cinema Arena al Parco degli Acquedotti

Dal 19 luglio al 4 agosto il Parco degli Acquedotti ospita Roma Cinema Arena: in programma una rassegna giornaliera di capolavori in versione restaurata, presentati ogni sera da registi e attori


La Fondazione Cinema per Roma realizza Roma Cinema Arena, una grande sala cinematografica all’aperto di circa mille posti situata in uno dei luoghi più suggestivi della città, il Parco degli Acquedotti (VII Municipio, quartiere Appio Claudio), scenografia di memorabili opere come La dolce vita di Federico Fellini e La grande bellezza di Paolo Sorrentino. Ogni sera, a partire dalle ore 21.15, la rassegna ospita un programma di capolavori in versione restaurata, con due proiezioni previste per il sabato (ore 21 e ore 23). Ciascun film è presentato al pubblico da registi e attori.

Molti gli ospiti dell’Arena che incontrano il pubblico e introducono le proiezioni: fra gli altri Giuseppe Tornatore, Nanni Moretti, Gianni Amelio, Dario Argento, Anna Foglietta, Gianfranco Rosi, Enrico Vanzina, Riccardo Scamarcio, i Manetti Bros., Francesco Munzi ed Emanuele Salce. Nel programma anche due appuntamenti dedicati al cinema e al teatro di Flavia Mastrella e Antonio Rezza e un omaggio a Renato Nicolini, padre dell’Estate Romana.

L’ingresso è gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili. Roma Cinema Arena è organizzata dalla Fondazione Cinema per Roma, ed è curata da Gian Luca Farinelli, Presidente della Fondazione, con Paola Malanga, Direttrice Artistica della Fondazione e della Festa del Cinema, in accordo con Francesca Via, Direttrice Generale.

La manifestazione si svolge grazie al sostegno di Ministero della Cultura, Roma Capitale, Regione Lazio, Camera di Commercio di Roma e Cinecittà S.p.A in collaborazione con Centro Sperimentale di Cinematografia e Cineteca di Bologna.

La rassegna è parte del programma dell’Estate Romana 2022.

IL PROGRAMMA

Il programma ospita una selezione di opere che hanno fatto la storia del cinema italiano e internazionale riportate al loro originario splendore. A cento anni dalla nascita, sono celebrati Ugo Tognazzi, Vittorio Gassman, Pier Paolo Pasolini, Francesco Rosi e Luciano Salce, al ricordo dei quali si affianca uno speciale omaggio a Gigi Proietti, scomparso nel 2020. Un’attenzione particolare va al cinema di maestri come Billy Wilder, Jane Campion, Joel ed Ethan Coen, Dario Argento, Nanni Moretti e Paolo Virzì mentre uno specifico spazio è riservato a una serie di cult movie amati dal pubblico di tutto il mondo. Sono inoltre celebrati alcune indimenticabili sodalizi artistici del nostro cinema come quelli fra Sergio Leone ed Ennio Morricone e fra Sophia Loren e Marcello Mastroianni. Completano il programma una serata dedicata al cinema e al teatro di Flavia Mastrella e Antonio Rezza e un omaggio a Renato Nicolini, creatore dell’Estate Romana. In questo senso, sono numerosi i titoli, trasversali alle varie sezioni, che forniscono al pubblico un racconto della Capitale nelle sue molte sfaccettature, in una sorta di viaggio immaginario dal secondo Dopoguerra ai nostri giorni.

La rassegna è inaugurata, martedì 19 luglio alle ore 21.15, dalla proiezione de I mostri di Dino Risi. L’opera, articolata in episodi ambientati nella Roma dei primi anni sessanta, è una delle più importanti del cinema italiano e vede protagonisti due straordinari interpreti come Ugo Tognazzi e Vittorio Gassman. Sul palco a presentare il film ci sono Ricky e GianMarco Tognazzi. Il successivo appuntamento è dedicato, mercoledì 20, alla proiezione di Blues Brothers di John Landis. Il cult movie con John Belushi e Dan Aykroyd è divenuto, nel corso degli anni, un vero e proprio classico così come i brani che compongono la memorabile colonna sonora. Ne parlano con il pubblico dell’Arena i Manetti Bros. Giovedì 21 luglio, è la volta di Febbre da cavallo di Steno. Il film, che ha consacrato Gigi Proietti come attore cinematografico nel ruolo di “Mandrake”, è amato da pubblico e critica per la goliardia dei suoi protagonisti, i ritmi serrati delle vicende narrate, le musiche trascinanti. Il film è presentato da Enrico Vanzina, figlio di Steno. Venerdì 22 luglio, il “maestro del brivido” Dario Argento, uno dei cineasti italiani più apprezzati a livello globale, sale sul palco per presentare agli spettatori uno dei suoi capolavori, Profondo rosso, ancora oggi considerato tra le pietre miliari del genere horror. Doppia proiezione, sabato 23 luglio, con due fra le opere più applaudite di Luciano Salce, introdotte alla platea dal figlio Emanuele: si inizia con Fantozzi, capostipite della saga ideata e interpretata dal grande Paolo Villaggio; a seguire, è proiettato Il federale, film che segna una svolta nella carriera attoriale di Ugo Tognazzi, impegnato per la prima volta in un ruolo dai risvolti drammatici. Domenica 24 luglio, Riccardo Scamarcio presenta al pubblico Il grande Lebowski, l’indimenticabile commedia-crime scritta e diretta dai fratelli Coen e interpretata da uno straordinario Jeff Bridges nei panni di Drugo. Lunedì 25 luglio, è la volta de Il caso Mattei di Francesco Rosi, dedicato alla figura di Enrico Mattei, presidente dell’ENI, morto in un attentato aereo il 27 ottobre 1962. Il film, che ha vinto il Grand Prix per il miglior film al Festival di Cannes, è introdotto dal regista e sceneggiatore Francesco Munzi. In occasione del centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini, due serate sono dedicate al cinema del grande artista bolognese: martedì 26 luglio Gianni Amelio presenta Mamma Roma mentre mercoledì 27 è la volta di Accattone, con un video introduttivo realizzato da Ascanio Celestini. Giovedì 28 luglio, il premio Oscar Giuseppe Tornatore sale sul palco dell’Arena per mostrare agli spettatori una delle più grandi opere western della storia del cinema, Il buono, il brutto, il cattivo, approfondendo il sodalizio artistico fra il cineasta Sergio Leone e il musicista e compositore Ennio Morricone. “Tokamak. Reattori e contenti. Il cinema e il teatro di Flavia Mastrella e Antonio Rezza” è il titolo di due distinti appuntamenti ospitati all’Arena che vedono protagonisti il duo Mastrella e Rezza: venerdì 29 luglio è proiettato Il Valle Occupato mentre mercoledì 3 agosto è la volta di due corti, Confusus e De Civitate Rei. Sabato 30 luglio è dedicato a due grandi maestri della settima arte: si inizia con A qualcuno piace caldo di Billy Wilder, pietra miliare della commedia americana, a cui segue Lezioni di piano di Jane Campion che, grazie a questo film, conquista la Palma d’oro a Cannes. Le proiezioni sono introdotte da Anna Foglietta. Il giorno dopo, domenica 31 luglio, Nanni Moretti è ospite dell’Arena per presentare Caro diario, uno dei suoi film più applauditi, quello che segna la definitiva consacrazione del cineasta ad autore di respiro internazionale.

Il programma di agosto di Roma Cinema Arena è aperto, lunedì 1° agosto, da Matrimonio all’italiana di Vittorio De Sica, uno dei film italiani più amati di sempre, anche grazie alle straordinarie interpretazioni di Sophia Loren e Marcello Mastroianni. La visione è preceduta da un video introduttivo di Christian De Sica. Martedì 2 è la volta di Ferie d’agosto, introdotto da un video del regista Paolo Virzì. Il secondo lungometraggio dell’autore toscano, vincitore del David di Donatello come Miglior film, mostra con ironia e sagacia, attraverso una “commedia balneare”, uno spaccato dell’Italia della seconda metà degli anni Novanta. Il programma dell’Arena si chiude giovedì 4 agosto con la proiezione di Tanti futuri possibili. Con Renato Nicolini di Gianfranco Rosi, un omaggio allo storico padre dell’Estate Romana. Il documentario, che è introdotto dal regista e dall’Assessore alla Cultura di Roma Capitale, Miguel Gotor, vede lo stesso Nicolini raccontare, seduto in auto, il tracciato del Grande Raccordo Anulare, la sua storia e il suo immaginario. A seguire il pubblico può assistere alla proiezione di Sacro GRA.

 

Il programma potrebbe subire variazioni